Grano Saraceno – Polygonum fagopyrum L.

Non appartiene alla famiglia dei cereali, in quanto trattasi di una Poligonacea annua.
Il frutto è un achenio trigonale, bruno, contenente una massa farinosa bianca.
Ha all’incirca le medesime caratteristiche generali dei grani di cereali, tanto che una volta spogliato dal tegumento legnoso (18-20%), si può trarne una farina per alimentazione umana (polenta di grano saraceno).
Rispetto all’orzo e mais fornisce meno principi nutritivi (dal 15 al 25% in meno) in particolare amidi, grassi e proteine . In compenso queste ultime risultano con un discreto valore biologico, migliore addirittura della soja.

Il contatto con la pianta di grano saraceno può dare fagopirismo (una sindrome da intolleranza), problema, per altro, mai riscontrato con il consumo di semi.
Analisi chimica sul S.S. grano intero proteina greggia 10%; grassi greggi 2%; fibra greggia 16-20%; ceneri gregge 2,2%.
Indicato per uccelli granivori ed onnivori in miscela con altri semi.

Informazioni su diariodiunaparacadutista

Vivo dove c'è solo forza e volontà di coloro che amano il cielo.
Questa voce è stata pubblicata in Alimentazione e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...